Teatro Puntino Rosso prende il nome dai rossi papaveri che punteggiano le verdi distese di risaie intorno al paese in cui vivo. Ma è anche un nome astratto che richiama una piccola diversità nascente. Ed è infine una filastrocca per far la conta: "puntino rosso, puntino blu, esci fuori proprio tu!".

È nato dalla passione per il teatro di figura e di strada. E ama il rapporto diretto con il pubblico e la comune gioia che si instaura durante lo spettacolo. Si avvale di amichevoli collaborazioni nella ricerca di una strada personale d'espressione.

È composto attualmente dal sottoscritto, Paolo Sette, ma conta d'allargarsi presto in numero e progetti. In setteanni d'attività, ha prodotto quattro spettacoli: L'anatra e la Morte, La Repubblica dei Burattini, Lo spazzacamino e la carota magica e La luna nuova; e inoltre alcune scenette da teatro di strada.

PAOLO SETTE

Nato in provincia di Milano, fra campagna e città.

Diploma di perito tecnico e laureain Lettere Moderne a Pavia, con una tesi in Storia del teatro.

Lavorando come libraio, ho frequentato per tre anni la scuola Fiando sul teatro di figura, scuola gestita dalla Compagnia marionettistica Carlo Colla e Figli di Milano.

Successivamente ho seguito un corso di teatro che è durato quattro anni ad Abbiategrasso con L’Iperbole del Teatro.

Nel frattempo, essendomi profondamente appassionato al teatro d'animazione, ho partecipato a vari seminari sul teatro e la burattineria. Fra gli altri, ho incontrato importanti maestri di quest’arte: Gigi Gherzi, Gigio Brunello, Natale Panaro, Antonio Brugnano, Monica Bonomi e Tonino Murru. E ho partecipato in varie edizioni agli spettacoli e ai corsi di Sorrivoli, Silvano d’Orba e Teulada.

Dal 2008, lavoro stabilmente con la Compagnia marionettistica Carlo Colla e Figli.

Nel 2010 ho vinto il Premio Sipario d’Orba con lo spettacolo di burattini L’anatra e la Morte, la cui storia è tratta da un racconto di Wolf Erlbruch intitolato "L’anatra, la Morte e il tulipano".

Nel 2011, sempre per lo spettacolo L’anatra e la Morte, mi è stato assegnato il prestigioso premio Benedetto Ravasio.

Nel 2012 ho messo in scena alcuni dialoghi di Roberto Espina e ho così realizzato lo spettacolo La Repubblica dei Burattini, premio speciale all'Arcore Street Festival 2012.

Nel 2014 ho realizzato coi burattini uno spettacolo da una farsa tradizionale, Lo spazzacamino e la carota magica.

Con questi lavori ho partecipato a numerosi festival di teatro di figura e di strada, fra gli altri: Animar a Teulada, Il Castello Incantato a Locarno, I Teatri del Mondo a Porto Sant'Elpidio, Le Fiere del Teatro a Sarmede, Festa dei Grandi Burattinai di Sorrivoli, L’altro Volto del Teatro a Cagliari, Picciafuoco ad Ancona, EuropuppetFestiValsesia, Burattinie Marionette di Colle Umberto, ecc.


Genere
TEATRO di Figura
ARTISTI DI STRADA
SPETTACOLI PER BAMBINI

Tags
teatro di figura teatro di strada burattini farse